Site Overlay

Lavare capi sportivi

La guida utile per lavare i capi sportivi in modo efficace

Si sa. Togliere l’odore di sudore da una maglietta dopo una lunga corsa o un duro allenamento in palestra, non è affatto semplice. Spesso i capi sintetici sono i più sgradevoli da rendere profumati e igienizzati, ma con alcune semplici regole vi diremo come mantenere brillanti i vostri capi sportivi.
Prima di soffermarci sul lavaggio vero e proprio, vogliamo darvi un ulteriore consiglio: se avete la possibilità, prima di detergere i vostri vestiti, teneteli stesi all’aria per qualche ora. Vedrete che con questo trucchetto, il risultato sarà ancora migliore.
In alternativa, lasciate i vostri capi in una bacinella di acqua tiepida per una decina di minuti, e poi metteteli in lavatrice utilizzando un lavaggio apposito per tessuti sintetici.
Ricordate che questi capi sportivi sono realizzati in fibre sintetiche specifiche, cerate o impermeabilizzanti. Optate quindi per un lavaggio delicato in modo da non rovinare i tessuti e i filtri protettivi, e lavate sempre i capi a rovescio.
Un errore che spesso viene commesso, è quello di impostare la lavatrice su una temperatura più alta, credendo di eliminare più facilmente i cattivi odori e igienizzare al meglio i nostri abiti sportivi. Sbagliato!
La temperatura non dovrebbe mai superare i 30° e il detersivo deve essere neutro, delicato e igienizzate, in modo da eliminare i batteri che si formano con la sudorazione eccessiva e che creano quell’odore tipico e sgradevole che a volte resta anche dopo il lavaggio.
Se siete di fronte a un capo particolarmente sporco o con importanti tracce di sudore, la sola cosa da fare è pre-trattare. Tranquilli! Non servono particolari sforzi o prodotti costosi. Potete utilizzare uno sgrassatore universale direttamente sulle zone da trattare. Un altro valido alleato è il detersivo concentrato per piatti, perfetto per le macchie di sudore sotto le ascelle.
L’uso dell’ammorbidente, ahimè, andrebbe evitato! Infatti si tratta di un prodotto che rischia di compromettere l’elasticità delle fibre tecniche. Inoltre, l’ammorbidente, non garantisce un risciacquo adeguato e crea una sottile patina invisibile, ma impenetrabile che rende più complessa la rimozione dei cattivi odori.
L’asciugatrice non è raccomandabile perché il calore potrebbe danneggiare i capi e fissare ancora di più le macchie e gli odori sui tessuti.
Una volta lavati, meglio stendere accuratamente gli abiti, facendo attenzione che non siano esposti alla luce diretta del sole, ma in un ambiente ben ventilato.
Una volta che saranno perfettamente asciutti potranno essere riposti e riutilizzati. Eventuali residui umidi favoriranno sicuramente la proliferazione dei batteri vanificando il lavaggio.
A questo punto, non vi resta che godervi un buon allenamento con i vostri abiti finalmente profumati!

Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Possiamo aiutarti?